Gaba Jin Xuan WuLong
Primavera 2015, Taiwan, Nantou, Ao Wan Da
codice: WUG01
prezzo unitario € 8,80
quantità confezioni

Quantità: 25 grammi
Descrizione: Tè molto particolare ottenuto dall’utilizzo di foglie di tè Jin Xua e con la caratteristica di essere ossidato e lavorato in assenza di ossigeno. Questo rende il Tè molto ricco di acido y-Amino butirrico che ha effetti benefici per la salute, soprattutto a livello del sistema nervoso centrale oltre che per il metabolismo e dieta. Ossidazione del 70% con tostatura leggera. Dal punto di vista organolettico, incanta la bocca con un piacevole sapore fruttato e dal caratteristico aroma leggermente affumicato.

Colore giallo ambrato con gusto delicato con piacevoli note fruttate unite a note di burro con una leggera astringenza.

Dal Punto di vista chimico, il Gaba (acido γ-amminobutirrico) è un γ-amminoacido, principale neurotrasmettitore inibitorio nei mammiferi, del sistema nervoso centrale. Responsabile nella regolazione dell'eccitabilità neuronale in tutto il sistema nervoso. Negli esseri umani GABA è anche direttamente responsabile per la regolazione del tono muscolare. (cit.wiki).

Il tè Gaba, in questo caso un Wulong, è  (a grandi linee) un  tè lavorato in assenza di ossigeno e, che di conseguenza, tende ad accumulare GABA nelle foglie di tè. Questa tecnologia è stata creata in Giappone. dal Prof. Tsuchida dell'Istituto Nazionale di Ricerca MAFF ( Ministry of Agriculture, Forestry and Fisheries, Giappone) Nel 1984 ha cominciato a produrre  con successo questo "nuovo" tè  in cui quasi tutto l'acido glutammico è stato convertito in GABA senza modificarne il contenuto di catechina o caffeina. Praticamente hanno scoperto, in modo quasi casaule,  un nuovo metodo di fermentazione: le foglie vengono lavorate da sei a dieci ore in assenza di ossigeno.
Questo Te Gaba è stato attivamente distribuito come prodotto commerciale per le persone con ipertensione. E' stato studiato che il GABA riduce la pressione sanguigna in animali da esperimento (Omori et al, 1987;. Stanton, 1963) e gli esseri umani (Elliott & Hobbiger, 1959), Ulteriori ricerche hanno dimostrato che   stato anche in grado di ridurre anche le malattie cardiovascolari. (Abe et al, 1995;. Hakamata, 1990;. Lin et al, 2000).
Web-agency PanPot